Rossella A
Ditemi che razza di amore è quando il rumore di una “carezza” genera un frastuono schioccante e acuto.
Ditemi se si può chiamare amore quello che ferisce e manca di rispetto, ingannando per un’assurda ed egoistica soddisfazione del proprio ego.
Ditemi  come definire quell’amore che ascolta solo ciò che vuole sentire e chiude gli occhi a tutto il resto…


… e infine ditemi… ditemi che però l’amore esiste:

Quell’amore osannato da grandi poeti che avevano il cuore infranto, ma allo stesso tempo ardente di passione…
Quell’amore che rende forte nonostante le debolezze umane.
Quell’amore che come un germoglio va protetto dalle intemperie di una realtà a volte ingiusta, a volte fin troppo superficiale. Una realtà che pretende di omologarci ad una usanza comune, facendoci perdere la nostra morale ricca di valori che ci rendono stranamente diversi, ma dignitosi.

Dov’è finito questo amore…
...è forse  scritto sui muri, decorato con quell’illusorio per sempre e ingannevole mai?

No… non è di quell’amore che parlo, seppur parlare di amore è un’impresa assai ardua, ma di quell’amore che esiste e vive dentro di noi… quell’amore che a volte fa un pò paura, quell’amore che richiede sacrificio, scelte affrontate con mente lucida e cuore pulito… quell'amore che richiede devozione…
Ditemi pure che sono una sognatrice, ma non ditemi che ormai non si può più credere nell’amore…  potrà far soffrire - chi non ha mai sofferto per amore e chi non soffrirà - però quando si ama senza pretese, quando si vive il presente… tutto assume un sapore diverso che dona serenità.

Io  credo nell’amore quando una mano ruvida, segnata dal tempo, stringe ancora un’altra mano come se il tempo non fosse mai passato… 


Ci credo quando guardo gli occhi del mio uomo che oggi non so se amerò per sempre o se mai smetterò di amarlo, perchè l’amore è mutevole nasce – cresce – a volte muore per poi rigenerarsi, ma so con certezza che fin quando l’amerò lo farò con il cuore aperto e con quel rispetto che mi permette ogni giorno di guardarlo negli occhi e con la sua anima fare l’amore.

Dedicato ai suoi occhi...
Dedicato a chi crede ancora nell’amore...
Dedicato a chi, questa notte, ha un desiderio da affidare a una stella...




“Chi è stato innamorato, innamorato davvero, si riconosce: non si accontenta, non ci riesce. 
Non si accontenta di due baci dati a caso in una discoteca. Non si accontenta di una notte di sesso. Non si accontenta di una storia tranquilla. Non si accontenta di chi è “bello ma non balla”. Non si accontenta dei “forse”, dei “se” dei “ma”. Chi ha incontrato l’amore si riconosce: potrebbe vagare anche tutta la vita come un disperato per riviverlo, almeno una volta, almeno mezzo minuto. Lo vedi camminare con gli occhi preoccupati, malinconici, speranzosi, lucidi di ricordi. 
Chi ha amato non può fare a meno di volere altro amore.”  
(Susanna Casciani)
 

31 commenti :

  1. Avrei tanto voluto guardare al cielo ma i miei occhi erano così stanchi che si sono chiusi molto presto.....un abbraccio e bello il tuo post e la tua dedica
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunatamente può capitare di vedere la scia di una stella cadente in un giorno qualunque... o meglio in una notte qualunque...quindi appena puoi alza sempre lo sguardo al cielo :-)
      Un caro abbraccio

      Elimina
    2. Quando si è stanchi, c'è sempre la possibilità di riposarsi.. staccare per un attimo la connessione con tutto ciò che c'è in torno.. prendersi tempo.. e al risveglio tutto si riosserva con occhio più sereno. In te c'è tanta energia ancora da spendere.. non demordere mai.. ^_^ Ciao e buona estate

      Elimina
  2. Un post che lascia senza fiato....esiste la'more, sì che esiste
    Complimenti ancora! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie piccola sognatrice!
      sai è bello sentire fiducia verso questo sentimento...Un saluto

      Elimina
  3. Sì l'amore esiste, bisogna solo avere la fortuna d'incontrarlo...
    Buon ferragosto.
    Marilicia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o forse solo di viverlo... :)
      buon ferragosto anche a te, Marilicia...un abbraccio

      Elimina
  4. Come sempre sai far emergere il lato più dolce di te. Credo che sia fortunato quell'uomo.. E si... amare profondamente non è facile.. fa paura.. perchè richiede tanto.. non solo sacrificio.. ma rischio.. un pò come mettere in gioco un pezzo di se, sperando di non perderlo.. Ma è l'unico modo per amare.. e forse per godersi a pieno l'amore degli altri.. E tu sei coraggiosa a farlo.. probabilmente più di quanto pensi.. Continua così.. Lasciati trasportare dai tuoi sogni e dal tuo cuore.. quel sole è alle porte.. aspetta solo che lo raggiungi... Un grande abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua riflessione mi fa pensare a una frase che ho letto una volta: "Amare significa correre il rischio più grande di tutti. Significa mettere il proprio futuro e la propria felicità nelle mani di un altro."
      Grazie delle parole che mi hai dedicato... un abbraccio :)

      Elimina
  5. Sicuro che l'amore esiste..io sono innamorata da 42 anni, 40 di matrimonio. L'amore va nutrito perchè possa crescere con noi e trasformarsi ogni giorno per rimanere vivo e vitale. Bellissimo il tuo post. Spero che lo leggano in tanti!
    Ti abbraccio *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saray... 40 anni di matrimonio, che cosa meravigliosa! Non vi è cosa che non richiede "manutenzione" e anche l'amore ha bisogno di cura e attenzione... Un sorriso a te e alla persona con cui condividi questo splendido sentimento

      Elimina
  6. L'amore esiste, ma di tanti tipi ;) Il tuo ragazzo sarà felicissimo di questo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tendiamo a catalogare l'amore...però alla fine tutti questi vari "tipi" sono tra loro collegati, cambiano solo i modo con cui tende a manifestarsi nei confronti di un altro individuo... un caro saluto Anto... ;)

      Elimina
  7. Come sempre, leggi i miei pensieri, la mia anima, il mio cuore. E' incredibile come tu, possa dar voce a ciò che io non riesco a esprimere. Bellissimo. Io ci credo. Io l'ho vissuto e se ami veramente, non smetti mai...mai di viverlo. Perchè non c'è tempo nell'amore.
    Un abbraccio blumoon. Ti sento davvero molto vicina a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Themoon...che piacere sapere che sei tornata tra le pagine del blog. Grazie per le parole che hai scritto emanano calore anche oltre uno schermo...ti abbraccio forte

      Elimina
  8. Un tema intrigante ed intricato....sì...perché l'amore (così come l'ho definito ad una intervista) non è perfezione, perché noi siamo imperfetti. E' in questa logica che conduco i miei sentimenti. Senza aspettarmi la perfezione nell'altro...senza annullare il mio modo di essere. E' un incontro e scontro che, se dura nel tempo, è il vero rapporto di amore e rispetto che non teme il tempo che passa...anzi...si consolida.
    Un bacio mia cara e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Mimosa..siamo imperfetti, abbiamo limiti e non sempre faremo la cosa giusta...ma amare non è guardare l'altro con le lenti rosa a forma di cuoricino...amare è accettare l'altro e condividere ciò che siamo.
      A presto, ti abbraccio

      Elimina
  9. L'amore ha una energia più grande dell'amicizia leggevo tempo fa su uno scritto di Oriana Fallaci. Tu lo riconduci ad un cielo ad una stella cadente a un esperienza di vita. Ho provato a non vere più il cuore innamorato, il freddo e lanonimato del mio fare era disastroso una voragine senza luce. Come leggi dai miei post adesso il dono più grande mi è stato dato e lo tengo stretto. Un sorriso mi pervade ogni momento come il pensiero di lei che mi tiene per mano. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato anche io in passato a mettere a tacere il cuore... e forse è stato l'unico modo per capire che il cuore ha un disperato bisogno di amore. Trovo inutile dire dopo una delusione "non amerò più" perchè il cuore ha bisogno di amare e amerà in modo diverso, ma continuerà ad amare per tenerci in vita.
      Mi fa davvero piacere leggere la tua serenità... :-)

      Elimina
  10. Quante cose si fanno per amore! C'è anche chi dice che si picchia per troppo amore, per gelosia!.- Ho letto che "non è vero che l'amore fa soffrire, ma la sua mancanza."
    Abbiamo tanto bisogno di amare e sentirsi amati.
    Tua amica Bruna.. ciaoooooooooooo e grazie per tutte le volte che passi dal mio salotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bruna, grazie a te di ricambiare...
      è vero per amore si fanno tante cose, ma alzare le mani sulla persona "amata" mi chiedo che amore è, perchè io non lo considero amore e ancor più non considero amore quello della persona che permette tale gesto... ad ogni modo condivido con te la mancanza d'amore fa soffrire, ti fa sentire come vuoto...

      Elimina
  11. Quando affidai alle stelle il privilegio di guardare di riflesso i suoi occhi ricetti in cambio un bacio ..un amore che non finisce mai. Grazie della gradita visita
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maurizio di questa tua delicata riflessione...

      Elimina
  12. Ho guardato il cielo sempre, solo quest'anno mi son detta che era vano..ormai non ci credo più, e non sono più convinta di volerlo più il mio sogno, lui è riuscito a farmi desistere da ogni ulteriore tentativo, ormai sono 2 anni e mezzo che vivo sola sull'isola...sperando in un suo ritorno..
    anzi l'ha fatto, ho creduto, ho gioito...eppure alla fine mi ha detto che non aveva più amore per me: e siccome io vivo del suo amore, è meglio che sparisca per sempre, perchè io continuo a stare male come quando andò via...si per causa mia...ho commesso "errori", ho espresso "parole" che lui non mi perdona...anche lui ne ha commessi...eppure sono stata lì...con tanta rabbia...dolore...delusione...Ero pronta a ricominciare piano, ma ho capito che tutto è vano!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è la prima volta che, tra queste pagine virtuali, leggo -oltre i testi delle canzoni che pubblichi, oltre le immagini e le poesie che scrivi- in modo schietto e quasi rabbioso la voce del tuo dolore... fa male, fa male accettare la realtà...ma prima o poi bisogna farlo ed è il primo passo per ricominciare davvero e non per un'altra persona, bensì per se stessi... L'amore è un fiore delicato da proteggere, basta poco per far tribolare il suo equilibrio, e allo stesso tempo non si può colpevolizzare l'altro di non aver fatto ciò che noi avremmo fatto...perchè non è possibile controllare la gioia, il dolore, le ragioni, i gesti di un'altra persona.
      Però anche se il fiore viene tranciato, il suo seme se curato può rigermogliare... e si può amare ancora e farlo ancora altre cento volte fin quando la vita ce lo cencede... quindi non permettere al dolore di soffocare quel seme d'amore che vive dentro di te... perchè a questo mondo c'è sempre qualcuno con cui condividerlo...e anche se ancora fa male, prova a crederci.

      Elimina
  13. Ciao.
    Eccomi di nuovo, anche se la prossima settimana sarò ancora assente per qualche giorno.
    Hai passato una buona estate?
    Ti lascio il mio saluto e un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra, che piacere ritrovarti...ho passato un'estate tranquilla, ma è tempo di riprendere il quotidiano tran tran... :)
      Ricambio con un sorriso il tuo saluto e il tuo abbraccio

      Elimina
  14. che strano: anch'io sono maliconico con una vocazione all'allegria!!!
    Non è che per caso abbiamo la stessa vocazione?
    Felice di averti incontrata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto può essere Luigi... ^_^
      Sarà un piacere anche per me seguirti

      Elimina
  15. Mi era sfuggito, questo è un post stupendo, complimenti!! buona giornata...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona giornata anche a te Giancarlo, le tue visite sono sempre gradite

      Elimina