Rossella A
Una stazione ferroviaria sotto la pioggia vista dal finestrino di un treno... è come un film in bianco e nero dalle sfumature malinconiche.
 
L’altoparlante in lontananza rompe il silenzio di una apparente staticità e tutto prende a muoversi.
 
Chi corre di qua, chi di là e chi... cerca di afferrare ancora un istante dello sguardo che saluta mentre il treno lentamente si allontana.


 (istantanea dell’ultimo viaggio in treno)
 



train


*§* Blumoon *§*

11 commenti :

  1. Grazie per il commento ♥
    Spero passerai spesso da me :) 
    Ti aggiungo ai miei link.
    Molto bello anche quì.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. i treni,metaforicamente direi che non importa se parti o arrivi l'importante è esserein movimento,grazie per il commento e il passaggio buona giornata

    RispondiElimina
  3. perdonami blumoon..ma il tuo commento ha aggiunto dolore a quello già che ho dentro da tanto tempo...
    non sarà egoistico tapparsi le orecchie, ma forse è un tantino da vigliacchi non dire nulla.....
    sai cosa mi basterebbe? un:
    - non scrivere più nulla...tanto non torno!
    forse  me lo merito....almeno questo....

    ciao....
    PS: i treni che allontanano per sempre non li amo...

    RispondiElimina
  4. Bhè quanto meno si segue una direzione...grazie a te 1qualunqueinsplinder ...un abbraccio

    Ciao Pierre...scusami...non era mia intenzione affondar il dito nella piaga, la mia era solo una riflessione sul testo del video che hai pubblicato. Purtroppo quando a volte si sceglie di pensare solo alla propria felicità inevitabilmente si è egoisti agli occhi di tutti (e anche di noi stessi), ma non si può ignorare ciò che è bene per noi altrimenti stare con qualcuno diventa insofferenza e anche questa prima poi logora.
    Ad ogni modo, al di là di ciò, condivido con te che se si fa una scelta del genere bisogna, prima di voltarsi e andare via con le orecchie tappate, affrontare quella scelta per rispetto verso l'altra persona, che assolutamente lo merita.
    ps: neppure io...  

    RispondiElimina
  5. Nessun luogo è lontano
    Magari prendere un treno è solo per ritrovarsi, non necessariamente per allontanarsi
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  6. Lupsy, grazie della tua riflessione.... è vero non vi è treno che non possa essere raggiunto, almeno nel momento in cui c'è la volontà di farlo, poichè non vi è distanza materiale che non si possa affrontare. Ma quando manca questa volontà allora due cuori sono già troppo lontani, anche solo per sfiorarsi:è questa l'unica distanza difficile da colmare.
    Un saluto... a presto!

    RispondiElimina
  7. bel commento, bella foto... e bel blog. complimenti ;)

    buona giornatina ;)  I.

    RispondiElimina
  8. Gentilissima Yvaine7... grazie torna presto a trovarci!!!

    RispondiElimina
  9. 21 Giugno 2011 - 06:50

    Ciao Mialin... a presto

    RispondiElimina
  10. 22 Giugno 2011 - 08:30


    E' un viaggio, e come tale incontri persone, luoghi che dovrai salutare presto. Eppure quei giorni saranno indimenticabili. Devo ammettere che questa è il tipo di malinconia che mi piace, sto sempre a guardare fuori dal finestrino.

    Un treno non allontana per sempre, non potrà mai andare così lontano da non poter essere raggiunto.

    Un brivido e poi riparte. E' l'inizio di un'avventura :) .. nella valigia, nel cuore e nella mente ci si porta dietro tutto quello che si lascia!

    F.

    RispondiElimina
  11. 26 Giugno 2011 - 08:14


    In questo caso sarebbe davvero una cosa splendida... seppur quando si parte qualcosa dietro si lascia sempre, indipendentemente che sia andata o ritorno.
    Ricambio con affetto il tuo abbraccio Maryiagrazia... a presto!

    RispondiElimina