Rossella A
Brusii di sottofondo si sommano,
portatori di piccoli pensieri,
voci flebili di chi non vuol zittire,
di coloro che ancora trovano qualcosa da dire.

 m_c_escher_004_print_gallery_1956Tetro l’ambiente che circonda,
una cappa oppressiva minaccia al di là del passo
sguardi freddi lontano sorvegliano...
ecco chi vuole togliere la libertà.

 m_c_escher_006_relativita_1953Luce fiammante di mille misteri
che ognuno cova dentro di sé.
E col più fastidioso degli striduli

taglia il silenzio che c’è.

m_c_escher_007_mani_che_disegnano_1948

Fermati, vita fermati
perché nulla può davanti a cotanta innocenza;
la disciplina può sol contenere,
ma non annullare ciò che già vi è.

 m_c_escher_011_bond_of_union_1956
Nuove forme, nuovi  modi, si affacciano a chi ci guarda.
Cambia l’aspetto, ma non la sostanza.
Mutano le vesti, ma non l’essenza
Di una ricchezza che si veste di unica tinta.

 m_c_escher_008_mano_con_globo_riflettente_1935
Ora rifletti, quando li vedi uniformati,
unico gruppo di tante differenze
di uomini che come te rimangono unici
e con ciò che indossano rammentano solo il loro credo...



*§* Marril *§*
 



[xilografie di Maurits Cornelis Escher]

5 commenti :

  1. Non sono un poeta.. e spero neanche di altri tempi ^_^... Cmq il post è fatto volutamente in questo modo.. Si presta a varie interpretazioni, tutte giuste... Ogniuno è libero di trarre da esso ciò che prova.. ^^ Grazie per i complimenti.

    RispondiElimina
  2. Il presente, pagine bianche che ognuno riempie con più o meno saggezza ma tanta a tutti possibilità di navigare o naufragare. La vita tante pagine...

    RispondiElimina
  3. Grazie Emy sono contento che ti abbia comunicato cose profonde. Anonimo, mi spiace nn potermi riferire a te almeno con uno pseunonimo, per rendere la conversazione più diretta, ma condivido... La vita è come tante pagine.. e forse ... molto di più.... L'importante è nn fermarsi solo a vederle sfogliare ma provare a gustare ogni singola parola... ^_^ Ciao

    RispondiElimina
  4. 11 Novembre 2010 - 14:12


    "Rimanere se stessi in un mondo che giorno e notte si adopera per trasformare ciascuno di noi in un essere qualsiasi. Vuol dire combattere la battaglia più dura della vita." (Romano Battaglia)
    La vita, il suo caos, a volte porta a soffocare la nostra anima... tormenta la mente di mille informazioni o schemi da seguire alla lettera... zittisce il cuore calpestandolo sotto mille passi... eppure per quanto tenti una mossa del genere non potrà mai farci perdere di vista la nostra unicità, se non siamo noi a volerlo. Ognuno dentro e fuori di sè ha qualcosa di unico che lo distingue e porta anche ad essere riconoscente proprio con la vita che gli ha permesso di manifestare quell'unicità.
    Devo dirti caro Marril che è un post un pò particolare, di cui non sono del tutto sicura di aver inteso il senso pienamente... ma senza dubbio interessante anche per qui toni da poeta d'altri tempi!!!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. 21 Novembre 2010 - 03:13

    "Nuove forme, nuovi modi, si affacciano a chi ci guarda.
    Cambia l’aspetto, ma non la sostanza...."
    mi ha colpito molto questo passaggio, come del resto tutto il pezzo, perchè mi ha fatto pensare a cose che molto recentemente ho vissuto, pensieri attravarsati da cui sono emersa solo in questi giorni. è vero che ognuno può leggerci quello che vuole, l'interpretazione serve a questo. a me, ad esempio, sembra che parli, soprattutto in alcuni momenti, dell'amore per l'arte e della ricerca di una propria concezione, in tutte le sue forme. in tal senso anche le foto sono significative, interessanti.
    notte,
    emi

    RispondiElimina